USS North Carolina (BB-55)

Article

June 25, 2022

La USS North Carolina (BB-55) è la nave principale della classe di corazzate veloci North Carolina, la prima nave del tipo costruita per la Marina degli Stati Uniti. Costruito secondo il sistema del Trattato di Washington, il progetto della Carolina del Nord era limitato in termini di dislocamento e armamento, sebbene gli Stati Uniti abbiano utilizzato una clausola nel Secondo Trattato navale di Londra per aumentare la batteria principale dall'armamento originale di dodici cannoni da 14 pollici (356 mm) a nove cannoni da 16 pollici (406 mm). La nave fu fissata nel 1937 e completata nell'aprile 1941, mentre gli Stati Uniti erano ancora neutrali durante la seconda guerra mondiale. Dopo l'attacco giapponese a Pearl Harbor a dicembre, la Carolina del Nord si mobilitò per la guerra e fu inizialmente inviata per contrastare una possibile sortita dalla corazzata tedesca Tirpitz, anche se questa non si concretizzò e la Carolina del Nord fu prontamente trasferita nel Pacifico per rafforzare le forze alleate durante il Campagna di Guadalcanal. Lì, ha esaminato le portaerei impegnate nella campagna e ha preso parte alla battaglia delle Salomone orientali il 24-25 agosto 1942, dove ha abbattuto diversi aerei giapponesi. Il mese successivo fu silurata da un sottomarino giapponese ma non fu gravemente danneggiata. Dopo le riparazioni, tornò alla campagna e continuò a controllare le portaerei durante le campagne attraverso il Pacifico centrale nel 1943 e nel 1944, comprese le Isole Gilbert e Marshall e le Isole Mariana e Palau, dove vide l'azione durante la battaglia del Mar delle Filippine. La nave stava subendo un refitting durante l'invasione delle Filippine, ma prese parte alle fasi successive della campagna delle Filippine ed era presente quando la flotta fu danneggiata dal tifone Cobra. Ha preso parte a operazioni offensive a sostegno delle battaglie di Iwo Jima e Okinawa nel 1945, inclusi numerosi attacchi al Giappone. Dopo la resa del Giappone ad agosto, ha portato a casa il personale americano durante l'operazione Magic Carpet. La Carolina del Nord operò brevemente al largo della costa orientale degli Stati Uniti nel 1946 prima di essere dismessa l'anno successivo e messa in riserva. Colpita dal registro delle navi navali nel 1960, la nave fu salvata dal cantiere del demolitore da una campagna per preservare la nave come nave museo nel suo omonimo stato. Nel 1962 fu aperto il museo della Carolina del Nord a Wilmington, nella Carolina del Nord.

Disegno

La classe North Carolina è stata il primo nuovo progetto di corazzata costruito secondo il sistema del Trattato navale di Washington; il suo progetto era vincolato dai termini del Secondo Trattato navale di Londra del 1936, che aggiungeva una restrizione alla sua batteria principale di cannoni affinché non fossero più grandi di 14 pollici (356 mm). Il consiglio generale ha valutato una serie di progetti che vanno dalle tradizionali corazzate da 23 nodi (43 km / h; 26 mph) simili alla serie "standard" o alle corazzate veloci, e alla fine è stata selezionata una corazzata veloce armata con dodici cannoni da 14 pollici. Dopo che le navi furono autorizzate, tuttavia, gli Stati Uniti invocarono la clausola della scala mobile nel trattato che consentiva un aumento a 16 cannoni (406 mm) nel caso in cui una nazione membro si rifiutasse di firmare il trattato, cosa che il Giappone si rifiutò di fare. Carolina è lunga 728 piedi 9 pollici (222,12 m) e ha un raggio di 108 piedi 4 pollici (33,02 m) e un pescaggio di 32 piedi 11,5 pollici (10,046 m). Il suo dislocamento standard ammontava a 35.000 tonnellate lunghe (36.000 t) ed è aumentato a 44.800 tonnellate lunghe (45.500 t) a pieno carico di combattimento. La nave era alimentata da quattro turbine a vapore General Electric, ciascuna azionante un albero di trasmissione, utilizzando il vapore fornito da otto caldaie Babcock & Wilcox a petrolio. Con una potenza nominale di 121.000 cavalli all'albero (90.000 kW), le turbine avevano lo scopo di fornire una velocità massima di 28 nodi (52 km / h; 32 mph). La nave aveva un'autonomia di crociera di 17.450 miglia nautiche (32.320 km; 20.080 mi) a una velocità di 15 nodi (28 km / h; 17 mph). Ha trasportato tre idrovolanti Vought OS2U Kingfisher per la ricognizione aerea, che sono stati lanciati da un paio di catapulte di aerei sul suo fiocco. Il suo equipaggio in tempo di pace contava 1.800 ufficiali e uomini arruolati, ma durante la guerra l'equipaggio