Shamai Davidson

Article

July 3, 2022

Shamai Davidson (ebraico: שמאי דוידסון; 1926–1986) è stato un professore, psichiatra e psicoanalista israeliano, che ha trascorso 30 anni lavorando con i sopravvissuti all'Olocausto, cercando di comprendere la natura della loro esperienza. Era Direttore Sanitario dello Shalvata Mental Health Center e prestò servizio come Capo della Cattedra Elie Wiesel per lo Studio del Trauma Psico-Sociale dell'Olocausto. Nato a Dublino, Davidson perse molti dei suoi parenti nel ghetto di Varsavia, nel ghetto di Łódź e i furgoni a gas di Chelmno. Ha studiato medicina all'Università di Glasgow e alla Oxford University Medical School. Nel 1979 è diventato il co-fondatore dell'Institute on the Holocaust and Genocide insieme a Israel W. Charny ed Elie Wiesel, e ha lavorato come psichiatra e psicoanalista, curando i sopravvissuti all'Olocausto, fino alla sua morte. Davidson è meglio conosciuto per il suo lavoro Holding on to Humanity, che ha iniziato nel 1972. Secondo il Jerusalem Post, "In questo libro intensamente affascinante, Davidson riesce a trasmettere una comprensione sistematica del trauma e della sopravvivenza nel suo insieme, enfatizzando le differenze individuali. "

Riferimenti

Collegamenti esterni

Holding on to Humanity: Message of Holocaust Survivors - The Shamai Davidson Papers su Amazon.it La biografia di Davidson