Certificazione RIAA

Article

August 9, 2022

Negli Stati Uniti, la Recording Industry Association of America (RIAA) assegna la certificazione in base al numero di album e singoli venduti attraverso la vendita al dettaglio e altri mercati accessori. Altri paesi hanno premi simili (vedi certificazione di registrazione musicale). La certificazione non è automatica; per l'assegnazione di un premio, l'etichetta discografica deve prima richiedere la certificazione. L'audit è condotto sulle spedizioni nette dopo i resi (molto spesso viene utilizzata la dichiarazione di royalty di un artista), che include album venduti direttamente ai rivenditori e sportelli unici, vendite dirette al consumatore (club di musica e vendita per corrispondenza) e altri punti vendita.

Descrizione e qualifiche

Un disco d'oro è una canzone o un album che vende 500.000 unità (dischi, nastri e compact disc). Il premio è stato lanciato nel 1958; originariamente, il requisito per un singolo Gold era di un milione di unità vendute e un album Gold rappresentava 1 milione di dollari di vendite (al valore all'ingrosso, circa un terzo del prezzo di listino). Nel 1975, è stato aggiunto il requisito aggiuntivo di 500.000 unità vendute per gli album Gold. Riflettendo la crescita delle vendite record, il premio Platinum è stato aggiunto nel 1976, per gli album in grado di vendere un milione di unità e i singoli che ne hanno venduti due milioni di unità. Il premio Multi-Platinum è stato introdotto nel 1984, a significare più livelli di platino di album e singoli. Nel 1989, le soglie di vendita per i singoli furono ridotte a 500.000 per l'oro e 1.000.000 per il platino, riflettendo una diminuzione delle vendite di singoli. Nel 1992, RIAA ha iniziato a contare ogni disco in un set multidisco come un'unità per la certificazione. Riflettendo un'ulteriore crescita delle vendite di musica, il premio Diamond è stato istituito nel 1999 per album o singoli che hanno venduto dieci milioni di unità. A causa di questi cambiamenti nei criteri, il livello di vendita associato a un particolare premio dipende da quando è stato assegnato il premio. I dati Nielsen SoundScan non sono utilizzati nella certificazione RIAA; il sistema RIAA è precedente a Nielsen SoundScan e include i punti vendita che Nielsen manca. Prima di Nielsen SoundScan, la certificazione RIAA era l'unico sistema verificato e verificabile per monitorare le vendite di musica negli Stati Uniti; è ancora l'unico sistema in grado di tracciare il 100% delle vendite (sebbene si tratti di spedizioni meno resi, non di vendite effettive come Nielsen SoundScan). Questo sistema ha consentito, a volte, alle etichette discografiche di promuovere un album come Gold o Platinum semplicemente sulla base di grandi spedizioni. Ad esempio, nel 1978 il sergente. La colonna sonora di Pepper's Lonely Hearts Club Band è stata distribuita in platino ma è stata un calo delle vendite, con due milioni di ritorni. Allo stesso modo, tutti e quattro gli album da solista dei membri dei Kiss hanno spedito contemporaneamente Platinum nello stesso anno ma non hanno raggiunto la top 20 della classifica degli album di Billboard 200. L'anno successivo, la RIAA ha iniziato a richiedere 120 giorni dalla data di rilascio prima che le registrazioni fossero idonee per la certificazione, sebbene tale requisito sia stato ridotto nel corso degli anni e attualmente è di 30 giorni. Sony è stata ampiamente criticata nel 1995 per aver pubblicizzato il doppio album di Michael Jackson HIStory come cinque volte platino, sulla base di spedizioni di 2,5 milioni e utilizzando la pratica recentemente adottata dalla RIAA di contare ogni disco per la certificazione, mentre SoundScan riportava solo 1,3 milioni di copie vendute. Una discrepanza simile tra spedizioni e vendite è stata segnalata con la colonna sonora de Il re leone. Nell'era digitale, i cambiamenti nel modo in cui la musica viene consumata hanno comportato cambiamenti nei criteri di certificazione. Le vendite effettive degli album sono diminuite in modo significativo, mentre il download digitale seguito dallo streaming è diventato sempre più dominante. I flussi audio e video su richiesta hanno iniziato a essere conteggiati nelle unità Digital Single consumate nel 2013. I download delle tracce e i flussi audio e video sono stati quindi inclusi nella certificazione dell'album nel 2016 utilizzando formule che convertono i download e gli stream nelle unità dell'album a scopo di certificazione.

Elenco delle certificazioni

Record

500.000 unità: album d'oro 1.000.000 di unità: album di platino Oltre 2.000.000 di unità: album multi-platino 10.000.000 di unità: album DiamondA partire dal 1 febbraio 2016, ogni album