Mario Salcedo

Article

August 13, 2022

Mario Salcedo (nato nel 1949 o 1950), soprannominato Super Mario, è un uomo d'affari americano e un passeggero a lungo termine sulle navi da crociera. Ha vissuto ininterrottamente sulle navi da crociera di Royal Caribbean International dal 2000, a parte circa 15 giorni a terra all'anno e un intervallo di 15 mesi durante la pandemia di COVID-19 nel 2020 e nel 2021. Nato a Cuba, Salcedo emigrò con i suoi genitori nell'area metropolitana di Miami quando aveva sette anni e in seguito divenne cittadino americano naturalizzato. Ha conseguito la laurea e la laurea in economia e finanza, dopodiché ha lavorato a Miami presso una multinazionale dove è salito al livello di direttore finanziario internazionale. Il ruolo ha richiesto una grande quantità di viaggi in America Latina. Dopo 21 anni di lavoro, si è dimesso dalla compagnia nel 1996 all'età di 47 anni e ha intrapreso più di 100 crociere su diverse compagnie di crociera tra il 1997 e il 2000. Alla fine si è stabilito con Royal Caribbean dopo aver sperimentato la Voyager of the Seas, la più grande nave da crociera dell'epoca, nel gennaio 2000. Lavorando dalla nave da crociera, Salcedo gestisce un'attività di gestione degli investimenti online per 10 individui di alto valore. Nel 2016, Salcedo aveva effettuato più di 1.000 crociere, 850 delle quali con Royal Caribbean, e aveva trascorso più di 6.000 notti a bordo delle navi Royal Caribbean. Il documentarista Lance Oppenheim ha profilato Salcedo nel cortometraggio documentario The Happiest Guy in the World nel 2018.

Primi anni di vita e inizio carriera

Mario Salcedo è nato nel 1949 o 1950 a Cuba. Dopo che i suoi genitori sentivano che non potevano rimanere nel paese, emigrò con loro in Florida quando aveva sette anni. All'inizio degli anni '60, la sua famiglia si trasferì nell'area metropolitana di Miami e divenne cittadina americana naturalizzata. Salcedo ha conseguito diplomi di laurea e laurea in economia e finanza. Mentre lavorava a Miami presso una multinazionale, ha lavorato come direttore finanziario internazionale. Per il suo lavoro ha viaggiato attraverso l'America Latina; in totale, ha vissuto nelle stanze d'albergo più a lungo di quanto non abbia vissuto nella sua casa di Miami. Stimando di aver trascorso il 90% del suo tempo viaggiando, Salcedo ha accumulato tre milioni di miglia per i programmi frequent flyer delle compagnie aeree. Con il duplice obiettivo del trekking globale e della fondazione di una piccola impresa, si è dimesso dal suo lavoro di direttore nel 1996 quando aveva 47 anni, avendo sviluppato burnout professionale.

Vivere sulle navi da crociera

Costernato dal viaggio aereo, Salcedo decise nel 1997 di fare una crociera dopo aver notato le navi da crociera nel porto di Miami. Successivamente ha programmato sei crociere consecutive. Tra il 1997 e il 2000 ha intrapreso oltre 100 crociere consecutive su quasi tutte le principali compagnie di crociera. Nel gennaio 2000, Salcedo ha viaggiato sulla Voyager of the Seas della Royal Caribbean, che all'epoca era stata la più grande nave da crociera. Si è meravigliato di come la nave fosse "così rivoluzionaria: la prima pista di pattinaggio sul ghiaccio, la prima parete di arrampicata su roccia, così tanti elementi che hanno portato la crociera in un'altra dimensione". Dopo aver sperimentato la Voyager of the Seas, Salcedo ha viaggiato solo su navi Royal Caribbean dal 2000. Negli anni 2000, Charles Teige, capitano della Liberty of the Seas, gli ha dato il soprannome di "Super Mario". Il nome è rimasto anche su altre navi a bordo di Salcedo. Nel 2016, Salcedo aveva effettuato circa 1.000 crociere, di cui circa 850 su Royal Caribbean, e aveva visitato 22 delle navi da crociera della linea. In quell'anno, dopo circa due decenni di navigazione, aveva trascorso oltre 6.000 notti a bordo delle navi Royal Caribbean, che gli costarono circa 1,4 milioni di dollari. La crociera gli costa tra $ 60.000 e $ 70.000 ogni anno. Rimane regolarmente su una nave per sei mesi prima di trasferirsi su un'altra nave per trascorrere sei mesi. Per finanziare i voli verso i porti delle crociere, utilizza le miglia che accumula finanziando le crociere con le carte di credito. Per ridurre al minimo i costi, Salcedo rimane costantemente in stanze interne. Per aumentare le possibilità che rimanga nella stessa stanza, Salcedo prenota le crociere con due anni di anticipo. Joyce Wood, associata alla compagnia Cruis di Cincinnati