Filmografia di Karisma Kapoor

Article

June 30, 2022

Karisma Kapoor è un'attrice indiana ampiamente conosciuta per il suo lavoro nei film hindi. Kapoor ha debuttato come attrice all'età di diciassette anni con la storia d'amore Prem Qaidi nel 1991, che è stato un successo al botteghino. È poi apparsa in iniziative di successo, il dramma Sapne Sajan Ke (1992) e il dramma d'azione Jigar (1992). Kapoor ha avuto il suo primo successo commerciale in un ruolo da protagonista nel dramma d'azione romantico Anari (1993), che è stato un discreto successo ed è stato uno dei film hindi con il maggior incasso del 1993. Tra il 1993 e il 1996 è apparsa in diversi film di grande successo, tra cui la commedia drammatica Raja Babu (1994), il dramma d'azione Suhaag (1994), la commedia d'azione Andaz (1994), le commedie Coolie No. 1 (1995), Saajan Chale Sasural (1996) e Hero No. 1 (1997) e il thriller d'azione Jeet (1996). Il successo di questi film ha segnato una svolta nella sua carriera, stabilendo Kapoor come attrice protagonista nel cinema hindi. Le prospettive di carriera di Kapoor sono migliorate nel 1996 quando Dharmesh Darshan l'ha scelta nel suo dramma romantico Raja Hindustani. Con guadagni mondiali di ₹ 763,4 milioni (US $ 10 milioni), è emerso come il film con il maggior incasso dell'anno e il quarto film con il maggior incasso in India degli anni '90. Il film le è valso il plauso della critica e Kapoor ha vinto il suo primo Filmfare Award come migliore attrice. L'anno successivo, ha ricevuto ampi riconoscimenti, nonché il National Film Award e il Filmfare Award come migliore attrice non protagonista per aver interpretato una ballerina testarda in Dil To Pagal Hai, una storia d'amore musicale prodotta da Yash Raj Films. Successivamente, ha interpretato ruoli da protagonista in diversi film di successo, tra cui le commedie Biwi No.1 (1999), il dramma familiare d'insieme Hum Saath-Saath Hain (1999) e la commedia romantica Dulhan Hum Le Jayenge (2000). La sua acclamata interpretazione di una sorella disillusa del personaggio di Hrithik Roshan nel dramma del terrore Fiza (2000) le è valsa un Filmfare Critics Award come migliore attrice. L'anno successivo, ha interpretato l'attrice Zubeida Begum nel dramma biografico Zubeidaa (2001), che le è valso un secondo premio come migliore attrice a Filmfare. Nel 2002, ha interpretato una nuora problematica nel dramma di guerra in cerca di vendetta Shakti: The Power. Nel 2003, Kapoor ha sposato l'uomo d'affari Sanjay Kapur e si è preso un anno sabbatico dai film. Tuttavia, è apparsa nella serie televisiva di Sahara One Karishma - The Miracles of Destiny (2003–2004) e durante questo periodo ha giudicato vari reality show, incluso lo spettacolo di danza delle celebrità Nach Baliye (2008–2009). Nel 2011, ha fornito la sua voce per il ruolo di Chhaya nel thriller d'azione Bodyguard, che ha battuto molti record alla sua uscita. È diventato il maggior incasso del giorno di apertura, raccogliendo ₹ 1,03 miliardi (US $ 14 milioni) nella prima settimana, diventando così il maggior incasso della settimana di apertura. Ha fatto il suo ritorno al cinema con il dramma in costume Dangerous Ishhq (2012) in cui interpretava quattro diversi personaggi, appartenenti a quattro diverse vite passate. Si è rivelato un fallimento commerciale, ma ha guadagnato l'apprezzamento di Kapoor per la sua performance. Dopo l'uscita di Dangerous Ishhq, si è presa di nuovo un anno sabbatico dai film. Nel 2020 ha debuttato in televisione interpretando il ruolo principale in Mentalhood.

Film

Televisione

Serie web

Vedi anche

Elenco dei premi e delle nomination ricevuti da Karisma Kapoor

Note a piè di pagina

Riferimenti

Ulteriori letture

Jain, Gunjan (2016). Lei cammina, lei conduce: donne che ispirano l'India. Pinguino Regno Unito. ISBN 978-93-86057-70-9.