First Lady degli Stati Uniti

Article

August 9, 2022

La first lady degli Stati Uniti (FLOTUS) è ​​il titolo detenuto dalla hostess della Casa Bianca, solitamente moglie del presidente degli Stati Uniti, in concomitanza con il mandato del presidente. Sebbene il ruolo della first lady non sia mai stato codificato o definito ufficialmente, ha un posto di rilievo nella vita politica e sociale degli Stati Uniti. Dall'inizio del XX secolo, la first lady è stata assistita da personale ufficiale, ora noto come Office of the First Lady e con sede nell'ala est della Casa Bianca. Jill Biden è l'attuale first lady degli Stati Uniti, moglie del 46° e attuale presidente degli Stati Uniti, Joe Biden. Sebbene il titolo non fosse di uso generale fino a molto tempo dopo, Martha Washington, la moglie di George Washington, il primo presidente degli Stati Uniti (1789–1797), è considerata la first lady inaugurale degli Stati Uniti. Durante la sua vita, è stata spesso chiamata "Lady Washington". Dagli anni '90 del 1700, il ruolo della first lady è cambiato notevolmente. È arrivato a includere il coinvolgimento in campagne politiche, gestione della Casa Bianca, campionato di cause sociali e rappresentanza del presidente in occasioni ufficiali e cerimoniali. Poiché le first lady ora pubblicano in genere le loro memorie, che sono viste come potenziali fonti di informazioni aggiuntive sulle amministrazioni dei loro mariti, e poiché il pubblico è interessato a queste donne sempre più indipendenti a pieno titolo, le first lady rimangono spesso al centro dell'attenzione molto tempo dopo il mandato dei loro mariti è terminato. Inoltre, nel corso degli anni le singole first lady hanno esercitato un'influenza in una vasta gamma di settori, dalla moda all'opinione pubblica sulle politiche, nonché nella difesa dell'emancipazione femminile. Storicamente, se un presidente non è sposato o è vedovo, il presidente di solito chiede a un parente di fungere da hostess della Casa Bianca.

Origini del titolo

L'uso del titolo First Lady per descrivere il coniuge o la padrona di casa di un dirigente è iniziato negli Stati Uniti. Agli albori della repubblica non esisteva un titolo generalmente accettato per la moglie del presidente. Molte delle prime first lady hanno espresso la propria preferenza per il modo in cui sono state affrontate, incluso l'uso di titoli come "Lady", "Mrs. President" e "Mrs. Presidentress"; Martha Washington veniva spesso chiamata "Lady Washington". Uno dei primi usi del termine "First Lady" le fu applicato in un articolo di giornale del 1838 apparso sul St. Johnsbury Caledonian, l'autrice, "Mrs. Sigourney", discutendo di come Martha Washington non fosse cambiata, anche dopo di lei marito George divenne presidente. Ha scritto che "La first lady della nazione conservava ancora le abitudini della prima infanzia. Non indulgendo nell'indolenza, lasciò il cuscino all'alba e, dopo colazione, si ritirò nella sua camera per un'ora per lo studio delle scritture e la devozione. " Secondo una leggenda, Dolley Madison fu chiamata first lady nel 1849 al suo funerale in un elogio pronunciato dal presidente Zachary Taylor; tuttavia, non esiste alcuna traccia scritta di questo elogio, né nessuno dei giornali dei suoi giorni si riferiva a lei con quel titolo. Qualche tempo dopo il 1849, il titolo iniziò ad essere utilizzato a Washington, DC, nei circoli sociali. La prima persona a cui è stato applicato il titolo mentre ricopriva effettivamente l'incarico è stata Harriet Lane, la nipote di James Buchanan; Il giornale illustrato di Leslie usò la frase per descriverla in un articolo del 1860 sui suoi doveri di hostess della Casa Bianca. Un altro dei primi esempi scritti conosciuti risale al 3 novembre 1863, annotazione del diario di William Howard Russell, in cui si riferiva a pettegolezzi sulla "First Lady in the Land", riferendosi a Mary Todd Lincoln. Il titolo ottenne per la prima volta il riconoscimento a livello nazionale nel 1877, quando la giornalista Mary C. Ames definì Lucy Webb Hayes "la First Lady of the Land" mentre riferiva dell'inaugurazione di Rutherford B. Hayes. I frequenti rapporti sulle attività di Lucy Hayes hanno contribuito a diffondere l'uso del titolo