lingua inglese

Article

May 22, 2022

L'inglese è una lingua germanica occidentale della famiglia linguistica indoeuropea, originariamente parlata dagli abitanti dell'Inghilterra altomedievale. Prende il nome dagli Angli, uno degli antichi popoli germanici che migrarono dall'Anglia, una penisola sul Mar Baltico (da non confondere con l'East Anglia in Inghilterra), nell'area della Gran Bretagna da loro poi intitolata: l'Inghilterra. I parenti viventi più stretti dell'inglese includono lo scozzese, seguito dalle lingue bassosassoni e frisone. Sebbene l'inglese sia genealogicamente germanico occidentale, il suo vocabolario è anche distintamente influenzato dal francese e dal latino antico normanno, nonché dall'antico norreno (una lingua germanica settentrionale). Gli anglofoni sono chiamati anglofoni. Le prime forme di inglese, evolute da un gruppo di dialetti germanici occidentali (ingvaeonico) portati in Gran Bretagna da coloni anglosassoni nel V secolo e ulteriormente mutati dai coloni vichinghi di lingua norrena a partire dall'VIII e IX secolo, sono chiamati collettivamente Inglese antico. L'inglese medio iniziò alla fine dell'XI secolo con la conquista normanna dell'Inghilterra, dopo di che un considerevole vocabolario francese (soprattutto antico normanno) e latino fu incorporato nell'inglese per circa trecento anni. L'inglese della prima età moderna iniziò alla fine del XV secolo con l'introduzione della macchina da stampa a Londra, la stampa della Bibbia di Re Giacomo e l'inizio del Great Vowel Shift. L'inglese moderno si è diffuso in tutto il mondo dal XVII secolo come conseguenza di l'influenza mondiale dell'Impero Britannico e degli Stati Uniti d'America. Attraverso tutti i tipi di media stampati ed elettronici di questi paesi, l'inglese è diventato la lingua principale del discorso internazionale e la lingua franca in molte regioni e contesti professionali come la scienza, la navigazione e il diritto. La grammatica inglese moderna è il risultato di un graduale cambiamento da un tipico modello indoeuropeo di marcatura dipendente, con una ricca morfologia flessiva e un ordine delle parole relativamente libero, a uno schema prevalentemente analitico con poca inflessione e un soggetto-verbo-oggetto abbastanza fisso l'ordine delle parole. L'inglese moderno si basa maggiormente sui verbi ausiliari e sull'ordine delle parole per l'espressione di tempi complessi, aspetto e stato d'animo, nonché costruzioni passive, interrogativi e alcune negazioni. L'inglese è la lingua più parlata al mondo (se il cinese è diviso in varianti) e la terza lingua madre più parlata al mondo, dopo il cinese standard e lo spagnolo. È la seconda lingua più appresa ed è la lingua ufficiale o una delle lingue ufficiali in 59 stati sovrani. Ci sono più persone che hanno imparato l'inglese come seconda lingua rispetto ai madrelingua. Nel 2005 si stima che ci fossero oltre 2 miliardi di parlanti inglese. L'inglese è la lingua madre maggioritaria nel Regno Unito, negli Stati Uniti, in Canada, Australia, Nuova Zelanda (vedi Anglosphere) e nella Repubblica d'Irlanda ed è ampiamente parlato in alcune aree dei Caraibi, Africa, Asia meridionale, Sud-est asiatico e Oceania. È una lingua coufficiale delle Nazioni Unite, dell'Unione Europea e di molte altre organizzazioni internazionali mondiali e regionali. È la lingua germanica più parlata, rappresentando almeno il 70% dei parlanti di questo ramo indoeuropeo. C'è molta variabilità tra i molti accenti e dialetti dell'inglese usati in diversi paesi e regioni in termini di fonetica e fonologia, e talvolta anche vocabolario, modi di dire, grammatica e ortografia, ma in genere non impedisce la comprensione da parte di parlanti di altri dialetti e accenti, sebbene l'incomprensibilità reciproca possa verificarsi agli estremi del continuum dialettale.

Classificazione

L'inglese è una lingua indoeuropea e appartiene al gruppo germanico occidentale delle lingue germaniche. L'inglese antico ha avuto origine da un continuum tribale e linguistico germanico lungo la costa frisone del Mare del Nord, le cui lingue si sono gradualmente evolute nelle lingue angliche nelle isole britanniche e in t