Egon Madsen

Article

June 28, 2022

Egon Madsen (nato il 24 agosto 1942) è un ballerino, insegnante, maestro di ballo e direttore di compagnia danese. Nel 1961 si unì al Balletto di Stoccarda, di cui John Cranko era diventato il direttore. Madsen fu assunto come solista, ma fu presto promosso ballerino principale e creò numerosi ruoli per Cranko. Si ritirò da Stoccarda nel 1981. Dopo che Madsen si ritirò, lavorò come insegnante e maestro di ballo, e occasionalmente si esibì. Negli anni '80 è stato direttore del Frankfurt Ballet, del Royal Swedish Ballet e della compagnia di balletto del Teatro Comunale di Firenze. È tornato al Balletto di Stoccarda nel 1990, prima come maestro di ballo, poi come assistente del direttore artistico, posizione che ha ricoperto fino al 1996. Nel 1999 è tornato sul palco come membro dell'NDT 3 del Nederlands Dans Theater, dove è stato anche un insegnante e direttore delle prove. Rimase nella troupe fino allo scioglimento nel 2006.

Primi anni di vita e formazione

Madsen è nato a Ringe. Ha iniziato la formazione di danza classica all'età di nove anni, sotto Thea Jolles ad Aarhus. La Royal Danish Ballet School lo rifiutò perché il suo fisico era ritenuto troppo fragile, quindi fino all'età di quindici anni continuò a studiare sotto la Jolles e ballò con la sua compagnia, il Danish Children's Ballet.

Carriera

Nel 1957 Madsen si trasferì a Copenaghen. Si è unito al Teatro Pantomime dei Giardini di Tivoli, frequentando anche lezioni private di danza con Birger Bartholin ed Edite Frandsen. Nel 1959 si unì allo Scandinavian Ballet di Elsa-Marianne von Rosen, che fece tournée in Danimarca e Svezia, come solista. Quando lo Scandinavian Ballet non era in tournée, ballava al Pantomime Theatre. Il Royal Danish Ballet non era interessato ad assumerlo poiché non ha mai frequentato la scuola.: 149 Nel 1961, quando Madsen aveva 19 anni, si trasferì in Germania e si unì allo Stuttgart Ballet, dove il coreografo John Cranko era recentemente diventato il direttore artistico della compagnia. Madsen fu assunto come solista ma fu presto promosso ballerino principale. Divenne una delle muse di Cranko. Il critico di danza Horst Koegler ha scritto che Madsen "affascinava il suo pubblico con il suo temperamento volubile e il suo buon umore, poiché era un" buttafuori nato "e un comico irrefrenabile", ma "aveva anche un lato introspettivo". Tra i balletti di Cranko in cui Madsen ha creato ruoli ci sono Romeo e Giulietta (1962, come Parigi), Il lago dei cigni (1963, come il principe Siegfried),: 165  Jeu de cartes (1965, come Joker), Onegin (1965, come Lensky), Pas de quatre, Lo schiaccianoci (entrambi 1966), La bisbetica domata (1969, come Gremio),: 197 Poème de l'extase, Brouillards (entrambi 1970), Carmen (1971, come Don José) e Initials R.B.M.E. (1972), in cui la "E" nel titolo si riferiva a Egon Madsen. Madsen ha anche originato ruoli per altri coreografi. Per Kenneth MacMillan, ha creato il ruolo di Messenger of Death in Song of the Earth (1965), in The Sphinx (1968) e Requiem (1976). Madsen ha anche creato un ruolo in Daphnis and Chloe (1975) di Glen Tetley e il ruolo di Armand Duval in The Lady of the Camellias (1978) di John Neumeier. Nel 1981, Madsen ha ricevuto la medaglia John Cranko per i suoi servizi allo Stuttgart Ballet e per aver preservato l'eredità di Cranko. Si ritirò quindi dalla compagnia.: 231 Dopo aver lasciato Stoccarda, Madsen fu direttore del Frankfurt Ballet. Ha cercato di costruire un repertorio misto composto da classici del XIX secolo, balletti neoclassici di George Balanchine, balletti di storie di Cranko e balletti contemporanei. I suoi sforzi non hanno avuto successo e ha lasciato Francoforte nel 1984. Madsen ha poi diretto il Royal Swedish Ballet tra il 1984 e il 1986 e la compagnia di balletto al Teatro Comunale di Firenze dal 1986 al 1988. Nel 1990 è tornato al Balletto di Stoccarda come maestro di ballo . L'anno successivo è stato nominato assistente del direttore artistico, posizione che ha ricoperto fino al 1996. Nel 1997 è entrato a far parte del Balletto di Lipsia come maestro di ballo principale. Nel 1999, il 57enne Madsen ha ricominciato a esibirsi sul palco come membro dell'NDT 3, la troupe del Nederlands Dans Theatre composta da ballerini di età superiore ai 40 anni. Era anche insegnante e addetto alle prove